Skip to content

Einstein

4 marzo 2008
«Non posso concepire un Dio personale che abbia un’influenza diretta sulle azioni degli individui… La mia religiosità consiste in una modesta ammirazione dello spirito infinitamente superiore che si rivela in quel poco che noi… possiamo comprendere della realtà.»
 
 
 «Fra gli scienziati dalla mente più profonda, difficilmente ne troverete uno che sia privo di una sua religiosità, diversa però da quella dell’uomo semplice: per quest’ultimo, Dio è un essere da cui spera protezione e di cui teme il castigo… e per il quale prova un sentimento simile a quello che il figlio prova per il padre.»
Annunci

From → Riflessioni

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: